Una passeggiata in centro – cronache delle ferie – giorno 3

piazza plebiscito

Piazza del Plebiscito e chiesa di S. Francesco di Paola

In verità il post di oggi doveva essere sulla pizza ma il blog stava diventando “caffè, pizza, mandolino, spaghetti, mafia” e quindi ho virato su “una passeggiata in centro”. La pizza l’ho mangiata lo stesso, pomodorini e provola, da Brandi, era squisita. Se volete la storia della pizza, cliccate sui link.

Descriverò invece attraverso le immagini una brevissima passeggiata nei dintorni della famosa pizzeria.

santa lucia

Interno della chiesa di Santa Lucia

pescatori santa lucia

Pescatori

gradoni chiaia

Gradoni Chiaia

san Francesco di Paola

Chiesa di S. Francesco di Paola

bambini pallone piazza

Bambini con pallone in piazza

I miei nonni abitavano in via Egiziaca a Pizzofalcone, un vicoletto che corre alle spalle di Piazza del Plebiscito. Mia nonna mi raccontava un aneddoto che abbiamo ricordato durante questa passeggiata. In tempo di guerra, a causa di un bombardamento che aveva distrutto parte del palazzo dove si trovava, mia nonna per tornare in piazza fu costretta a scivolare sulle macerie. Sbucò da una delle finestrelle che si trovano sotto il colonnato della chiesa e scese in piazza “col culo per terra”. Mia nonna ci teneva a precisare che erano “davvero col culo per terra”, sia perché a quell’epoca le mutande erano roba da ricchi, sia in senso metaforico in quanto, a causa della guerra e della conseguente povertà, erano messi molto male, erano proprio “col culo per terra”.

C’è un libro che descrive bene i dintorni di Piazza del Plebiscito (Pizzofalcone, via Chiaia, Santa Lucia). Lo ha scritto Erri De Luca: Montedidio (Feltrinelli, 2002).

Buona estate

Annunci

cadendo dal balcon

Suor Margherita inferno poesia

Da circa un mese, quando tento di scrivere qualcosa, mi viene in mente una vecchia poesia oscena. Comincia a girarmi in testa e non se ne va più. E non riesco più a pensare e a scrivere nient’altro. Penso solo a Suor Margherita. Adesso ho deciso, ve la scrivo, così la leggete anche voi e aggiungete un altro pezzo importante alla vostra cultura.

Cadendo dal balcon

Cadendo dal balcon Suor Margherita

finì col cul sul cazzo di fra Carlo.

Si ruppe il cul ma ebbe salva la vita.

Si domanda: doveva ringraziarlo?

Dato per certo che la pia creatura,

tutta compresa di mortal spavento,

non provò il gusto dell’inculatura,

la si dispensa dal ringraziamento.