Il viaggio in treno – cronache delle ferie – giorno 18, ultimo

Le ferie sono finite. Oggi ho fatto l’ultimo viaggio, in treno da Lamezia Terme a Napoli.

stazione lamezia terme centrale

Stazione di Lamezia Terme

Volevo ripercorrere un viaggio che avevo fatto diverse volte e che ricordavo romantico, tutto sul mare, vento nei capelli… Beh, il paesaggio è sempre spettacolare ma il romanticismo si è perso tutto. Ormai tutti i treni sono sigillati, Eurostar veloci, aria condizionata e tecnologia. Ben vengano queste cose, certo, in passato ci avrei messo sei ore per fare lo stesso tragitto. Ma vogliamo davvero tutta questa velocità? Questa fretta? A voi l’ardua sentenza.

mar tirreno sigillato treno

Mar Tirreno sigillato dal treno

Con questo post concludo questo diario che mi ha tenuto impegnato in questi giorni di vacanza. Siete stati davvero in tanti ad avermi seguito, vi ringrazio e vi abbraccio tutti. Spero di aver trasmesso qualcosa, di aver fatto viaggiare un po’ anche voi insieme a me.

Non sono abile nei discorsi, non vi tedierò più a lungo. Vi invito a godervi fino in fondo le vostre città, le vostre vacanze, il vostro mare, le vostre montagne, le vostre escursioni, le vostre passeggiate romantiche. Si può trovare del bello in ogni posto, basta sforzare l’occhio.

Buona estate e arrivederci.

A3 on the road – cronache delle ferie – giorno 7

Si parte per la Calabria. La seconda parte delle ferie la trascorreremo a Montepaone, un piccolo borgo situato 20 chilometri a sud di Catanzaro, nel golfo di Squillace.

Il piccolo viaggio prevede: A3 fino a Lamezia Terme, da Lamezia si attraversa la Calabria, si lascia il Tirreno e ci si affaccia sul Mar Jonio. Si lambisce Catanzaro e poi sulla SS106 Ionica fino a Montepaone. Ma prima dobbiamo affrontare la SALERNO – REGGIO CALABRIA, l’emblema dei lavori all’italiana,dei cantieri infiniti, dello spreco di denaro, delle infiltrazioni mafiose, del magna-magna, delle code a motore spento, dei tratti a una corsia.

salerno reggio calabria

Salerno – Reggio Calabria – E45

Percorriamo il tratto di A3 da Napoli a Lamezia Terme. Fino a Salerno l’autostrada è a pedaggio, gestita da Autostrade Meridionali SPA, da Salerno a Reggio C. la gestione passa all’ANAS e il pedaggio non si paga più.

La situazione dei lavori di ammodernamento è molto migliorata rispetto a qualche anno fa. Il super cantiere di 30km in cui eravamo costretti su un unica corsia a 60km/h è finalmente chiuso. Resta solo un piccolo tratto in costruzione tra Lagonegro e Lauria. Forse entro il prossimo anno l’autostrada sarà tutta (fino a Lamezia) percorribile in “normalità”. Il lavoro di ammodernamento e ampliamento in realtà in alcuni tratti ha portato ad una vera e propria ricostruzione dell’autostrada, a causa dell’orografia della zona. Un’opera titanica.

galleria autostrada

Galleria – lavori terminati

Dopo aver attraversato l’Appennino nei pressi di Cosenza, alla fine di una lunga discesa, ci si trova di fronte ad uno spettacolo che ripaga di tutte le fatiche: il mare. Sulla destra (andando verso sud) si vedono le spiagge di Amantea e di Falerna. Potete aprire il finestrino e respirare l’odore del mare.

calabria

Calabria

Noi siamo arrivati, a Lamezia Terme prendiamo il raccordo per Catanzaro e poi la 106 verso sud. Pochi minuti e siamo a casa a Montepaone. Ma questa è materia per domani.

Buona estate